Domande e risposte più frequenti

Igiene orale

Come lavarsi i denti?

Spazzolare due volte al giorno, mattino e sera prima di coricarsi Scegliere uno spazzolino con una testina piccola e setole morbide. Il manico dovrebbe essere adatto alla mano di un bambino, ma è bene che anche l’adulto aiuti il bimbo a spazzolare. Applicare una piccola quantità di dentifricio (misura dell’unghia del dito mignolo del bambino) sullo spazzolino. Spazzolare all’interno, all’esterno e le superfici masticatorie dei denti. Spazzolare sempre nello stesso ordine per essere sicuri di non dimenticare nessuna superficie dentale. Posizionare le setole lungo i denti e la linea gengivale ad un’inclinazione di 45*. Spazzolare con leggera pressione usando piccoli movimenti. E’ importante pulire lungo la linea gengivale, dove i batteri aderiscono più facilmente.

Invisalign

Al momento porto l’apparecchio. Posso passare al trattamento Invisalign?

Un numero significativo di pazienti è attualmente sottoposto a un trattamento congiunto con apparecchi e sistema Invisalign. Si rivolga a un Invisalign provider per scoprire il trattamento ideale.

Che cos’è Invisalign®?

Invisalign è una tecnica ortodontica che consente l’allineamento dei denti in modo quasi invisibile. Avvalendosi di una tecnologia di imaging digitale 3D, Invisalign mostra il piano di trattamento completo sulla base della prescrizione del tuo Invisalign provider, dalla posizione iniziale dei denti fino a quella finale desiderata. In seguito, viene realizzata una serie di aligner personalizzati in base ai tuoi denti per il relativo spostamento graduale. Ciascun aligner viene indossato per circa due settimane prima della sostituzione con la serie successiva, finché non si raggiunge la posizione finale stabilita. I tempi di trattamento variano in base alle esigenze specifiche e vengono determinati dal tuo Invisalign provider.

Come funziona Invisalign?

Gli aligner Invisalign allineano i denti attraverso movimenti graduali e controllati. In questo modo, il trattamento Invisalign non solo controlla l’entità del movimento di ciascun aligner (mascherina), ma anche i tempi. Di conseguenza, in ciascuna fase, verranno mossi solo alcuni denti, in base a quanto definito nel piano di trattamento Invisalign per le varie fasi. Ciò consente un sistema di forze ottimali.

Con quale materiale sono realizzati gli aligner e che aspetto presentano?

Gli aligner sono praticamente invisibili e vengono realizzati con un materiale termoplastico resistente per uso medico sviluppato appositamente per il sistema Invisalign®. Gli aligner sono personalizzati per un’adesione ottimale sui denti.

Gli aligner condizioneranno il mio modo di parlare?

La maggior parte dei pazienti non ha segnalato effetti sulla pronuncia. Tuttavia, come con i dispositivi ortodontici tradizionali, è previsto un periodo di adattamento iniziale associato alla presenza di un corpo estraneo nella cavità orale.

Il trattamento Invisalign è doloroso?

Alcune persone potrebbero lamentare un disagio temporaneo di lieve entità per qualche giorno successivamente alla sostituzione del nuovo aligner in ciascuna nuova fase del trattamento. È una condizione normale, solitamente descritta come una sensazione di pressione ed è sintomo dell’azione degli aligner. La sensazione di solito scompare in un paio di giorni.

Il trattamento Invisalign è idoneo alla chiusura degli spazi?

Sì. Generalmente, gli spazi tra i denti sono facili da chiudere con Invisalign. Si rivolga a un Invisalign provider per valutare la sua idoneità al trattamento Invisalign.

Qual è il metodo migliore per pulire gli aligner?

Per una pulizia ottimale degli aligner, occorre spazzolarli, sciacquarli con acqua tiepida e utilizzare gli Invisalign Cleaning Crystals o speciali compresse pulenti. È importante lavare i denti dopo i pasti e prima di indossare nuovamente gli aligner per mantenere un’adeguata igiene orale.

Qual è l’età minima per sottoporsi a un trattamento con il sistema Invisalign?

Grazie all’esperienza acquisita, un Invisalign provider può avvalersi del sistema Invisalign per l’allineamento dentale nella maggior parte dei pazienti adulti e adolescenti. Ti consigliamo di rivolgerti a un Invisalign provider per scoprire se Invisalign Teen può essere l’opzione di trattamento corretta per tuo figlio.

Ortodonzia

Qual è il momento migliore per iniziare un trattamento di ortodonzia nel bambino?

Il momento giusto è variabile, spesso dipende dal tipo e dalla gravità della malocclusione. Si tende a trattare precocemente i bambini, verso i 4/5 anni di età, le malocclusioni in cui si rileva un problema scheletrico che può complicarsi con la crescita, ad esempio il morso incrociato con latero-deviazione funzionale della mandibola o le terze classi scheletriche; questi due tipi di malocclusione se trattati molto precocemente possono dare risultati sorprendentemente positivi tanto che nell’età adolescenziali non richiedendo ulteriori terapie.

Quali sono i benefici di un trattamento ortodontico?

I benefici principali di un trattamento ortodontico sono molteplici: il corretto recupero dell’occlusione funzionale, il miglioramento dell’estetica del viso e del sorriso, correggono problemi di malocclusione, facilita la pulizia dei denti, con evidente vantaggio nella prevenzione di carie e della malattia paradontale (piorrea).

Pedodonzia

Come si sviluppano i denti dei bambini?

I primi dentini da latte, spesso iniziano a crescere all’età di 6 mesi, ma ci posso essere notevoli differenze individuali. Solitamente i denti anteriori del mascellare inferiore nascono per primi. Quando il bambino ha 18 mesi, iniziano ad uscire i primi molari. In totale il bambino avrà 20 denti da latte, 10 per ogni arcata I denti permanenti, Dai 6 anni ai 13 circa, i primi dentini vengono sostituiti da un successivo insieme di denti. Il primo molare emerge esattamente dietro l’ultimo dente da latte nella parte posteriore della bocca, Può essere difficile da individuare e pulire. La superficie masticatoria è irregolare e estremamente sensibile alle carie, per questo è importante spazzolare in modo appropriato.

Sbiancamento dentale

Come interagiscono fumo e sbiancamento?

Normalmente si raccomanda di astenersi dal fumo dopo un trattamento sbiancante, è noto che il fumo interagisce con i principi attivi sbiancanti. Con i trattamenti sbiancanti BlancOne® è consigliabile astenersi dal fumo per un paio di giorni. Se proprio non si riesce, si consiglia di far fuoriuscire il fumo attraverso il naso per un paio di giorni dopo il trattamento, poiché l’interazione avviene col fumo che viene espirato. L’abitudine al fumo, oltre a nuocere alla tua salute, ridurrà nel tempo l’effetto del tuo sbiancamento.

E’ necessario seguire una dieta speciale dopo il trattamento?

I trattamenti sbiancanti convenzionali, generalmente richiedono una dieta a base di cibi bianchi nei giorni successivi al trattamento, evitando inoltre il fumo, il caffè, il tè etc. Questo è consigliabile per evitare di pigmentare lo smalto che viene disidratato durante lo sbiancamento. I trattamenti sbiancanti BlancOne® non disidratando lo smalto, oltre a non indurre sensibilità, non richiedono quindi una dieta speciale dopo il trattamento. Non sarà necessario modificare le proprie abitudini.

Quali sono le tecniche di sbiancamento dentale?

Esistono tre approcci allo sbiancamento dentale: – Lo sbiancamento professionale in studio generalmente usa gel, applicati direttamente sui denti, che contengono o sprigionano oltre il 25% di perossido di idrogeno. Questi trattamenti durano da 30 minuti a un’ora circa. In alcuni casi l’attivazione viene accelerata dal calore o dalla foto attivazione. È necessario proteggere i tessuti molli. – Lo sbiancamento professionale domiciliare utilizza un gel con una concentrazione relativamente bassa di H2O2, al di sotto del 6%. Il gel viene applicato sui denti tramite mascherine prodotte su misura dallo studio ed indossate durante la notte per almeno 2 settimane. – Nell’Unione Europea i prodotti venduti liberamente al consumatore possono contenere solo livelli molto bassi di agente sbiancante (gel che contengono o rilasciano meno dello 0,1% di perossido di idrogeno) e sono auto-applicati sui denti tramite mascherine in gomma, strisce e vernici. Hanno bisogno di essere applicati due volte al giorno per almeno 2 settimane.

Quanto dura lo sbiancamento?

La durata del tono di bianco raggiunto dopo lo sbiancamento dipende molto dalle abitudini personali. Ad esempio nei fumatori tenderà a durare meno rispetto ai non fumatori, lo stesso vale per i consumatori abitudinari di tè e caffè. Nel tempo, si avrà comunque una certa regressione in base alle abitudini personali e alle pratiche di igiene dentale (professionale e domiciliare). Una volta eseguito il trattamento iniziale in studio, il modo migliore per mantenere un sorriso sempre bianco è quello di eseguire un programma di mantenimento (a casa e/o in studio). Chiedi al tuo dentista o igienista dentale le soluzioni più adatte alle tue esigenze.